Categorie

Blocchi Autocopianti Numerati anche fiscali

Stampa Blocchi in Carta Chimica a 2, 3 o 4 copie. La NUMERAZIONE può essere FISCALE o non fiscale. Blocchi in carta chimica autocopiante a 2 3 4 copie numerate ideali per Ricevute fiscali o Copie commissioni, Bole di consegna, Rapporto di Intervento Tecnico, Blocchi quietanza, Commessa di Lavoro e ogni qual volta serve tener nota in più copie

Stampa Blocchi in Carta Chimica NUMERATI

Stampa Blocchi in carta chimica autocopiante: I Blocchi in carta chimica sono il prodotto ideale per compilare fatture, bolle, rapporti intervento tecnico, segnalazioni, documenti di trasporto o ricevute fiscali per ristoranti pizzerie. Stampa Blocchi autocopianti NUMERATI: se la numearzione non è fiscale normalmente intendiamo che il primo numero è l'1. Se desiderate partire da un altro numero segnalatelo negni appositi spazi note.
Se è numerazione fiscale dovrà essere segnalata con l'apposito menù e avrà i nostri numeri consecutivi e la sigla dello stampato oltre alle nostre diciture obbligatorie per legge.

Stampa Blocchi carta chimica numerati

Stampa Carta Chimica in blocchi o fascicoli  autocopianti
carta chimica autocopianti
Viene definita Carta Chimica Autocopiante o Ricalcante la speciale carta che scritta con la penna sul foglio superiore, riesce a lasciare il segno scritto anche sui fogli sottostanti. La prima copia (CB) è definita anche TRASMITTENTE, e l'ultima copia (CF) vine definita RICEVENTE; se ci sono fogli tra la trasmittente e la ricevente le copie in mezzo (CFB) sono chiamate RICETRASMITTENTE.
I Blocchi sono una raccolta cucita con punti metallici di fascicoli di carta chimica. Ogni fascicolo può essere formato da 2, 3 o 4 copie in carta chimica. Il segno impresso sulla prima copia viene trasmesso alle successive con la pressione della penna. I blocchi in carta chimica sono il prodotto ideale per compilare fatture, bolle di consegna, rapporti intervento tecnico, segnalazioni, documenti di trasporto o ricevute fiscali per ristoranti pizzerie. I Blocchi hanno le carta perforata per essere strappata lungo la zigrinatura, cucita assieme con punti metallici con una copertina colorata e una sottocopertina ed un separatore.
Sono numerate con lo stesso numero a 2 3 o 4 copie. Se la numearzione NON è fiscale normalmente intendiamo che il primo numero è l'1. Se desiderate partire da un altro numero segnalatelo negni appositi spazi note.
Se è numerazione fiscale dovrà essere segnalata nell'apposito menù.
Ecco 8 notizie informazioni essenziali che forse non tutti sanno sulle ricevute fiscali:
1) devono essere prodotte/vendute da un azienda con un'autorizzazione del ministero delle finanze riporata in ogni copia.
2) la numerazione fiscale con l'anno di stampa è un numero progressivo registrato dallo stampatore che certifica la quntità effettivamente prodotta e consegnata all'utilizzatore.
3) Le ricevute fiscali possono essere utilizzate anche senza seguire l'ordine della numerazione fiscale. In pratica potreste anche usare i blocchi e le ricevute senza un ordine preciso, anche a caso. È ovviamente più comodo usarle in modo progressivo.
4) Le ricevute fiscali potete anche decidere di non utilizzarle tutte quelle ordinate, magari perchè cambiate il logo o la tipologia di formato, la cosa importante è invece l'obbligo di NON buttarle via anche se non usate, e di conservarle per gli eventuali controlli della Guardia di Finanza.
5) Le copie FISCALI sono 2: una rimane a chi l'ha emessa, e una va a chi ha usufruito dei beni o serivzi. Più di 2 copie possono essere realizzate magari per dare una copia al commercialita o per altri motivi "logistici" ma le copie in più delle 2 obbligatorie NON sono fiscali e vanno "ANNULLATE" con un apposita scritta che le identifica come copie non valide.
6) Si inceppa un foglio di ricevute fiscali nella stampante? Niente panico, la annullate con una scritta e la archiviate (non buttarla via anche se stracciata), poi usate la copia successiva.
7) l'anno riportato vicino alla numerazione progressiva indica l'anno di STAMPA non l'anno di utizzo. Le ricevute fiscali non hanno una scadenza se l'azineda che le usa non cambi i suoi dati fiscali.
8) Ogni anno la tipografia autorizzata che stampa le ricevute fiscali stila l'elenco completo delle aziende che hanno stampato le ricevute e lo invia alla Guardia di Finanza. Se avete altri dubbi o domande riguardo la stampa delle ricevute fiscali chiedeci pure con una mail, saremo felici di rispondere..